Sintomi

Nonostante l’incidenza elevata di questa patologia, la maggior parte dei leiomiomi rimangono asintomatici, solo il 10-20 % dei fibromi diventano sintomatici.
Il sanguinamento è sicuramente il più importante dei sintomi, e si presenta generalmente sotto forma di mestruazioni particolarmente abbondanti (menorragia) con presenza di coaguli, ed è spesso accompagnato da anemia conseguente alla perdita ematica ricorrente.
Il dolore pelvico ed il senso di pressione sono spesso correlati alla presenza di fibromi, e possono peggiorare con l’esercizio fisico, o durante i rapporti sessuali.
La pressione esercitata dai fibromi sull’apparato urinario può aumentare la frequenza della minzione, con necessità di alzarsi la notte per urinare, o in qualche caso contribuire all’incontinenza. In rari casi l’utero ingrossato può comprimere il sistema urinario impedendo agli ureteri di scaricare correttamente, o impedendo alla vescica di svuotarsi.
Anche la fertilità e la possibilità di portare felicemente a termine una gravidanza possono essere compromesse dalla presenza di fibromi.
E’ sempre necessario sottoporsi ad una visita ginecologica che confermi la presenza del fibroma uterino.

HOME PAGE

Le notizie contenute in queste pagine hanno solamente scopo divulgativo scientifico. Non possono essere considerate sostitutive delle informazioni fornite dal personale sanitario responsabile dei singoli casi. Si declina ogni responsabilità per ogni uso scorretto delle informazioni contenute in queste pagine.

CopyRight © 2007 Med-Italia Biomedica P.Iva: 01885550366